le parole sono importanti

–       Cioè, capisci, è complicato. Sei sulla trentina, hai figli come noi e non sei sposata… come lo chiami il tuo non-marito? Fidanzato? Fa così vecchia Europa, così trine e merletti. Oltretutto fidanzato prevede un matrimonio, ha quella sfumatura del vorrei ma non posso, è fa sfigata che sogna l’abito bianco a quarant’anni. Compagno? E’ quello che dico io, però ti immagini subito due amiconi pacca sulla spalla, ti apre scenari di vita a due senza sesso, porte spalancate mentre si fa la pipì. Compagno è una resa. Il padre dei miei figli? Ha la giusta ironia, ma è lungo, troppo lungo. Cioè capisci, è un problema… Tu come lo chiami?

–       Io, personalmente, lo chiamo ex.  

Standard

22 thoughts on “le parole sono importanti

  1. daniela says:

    mi è venuta voglia di rileggerlo questo pezzo…con un pò di malinconia ti confesso. cazzo se scrivi bene amica…

  2. Minia says:

    Ho letto tutto nel w.e. e che dire?! Sembra che il blog non aspettasse altro di essere aperto!! Complimenti per l’ironia tagliente! M.

  3. letto tutto (qualcosa due volte) nella giornata di oggi
    sei una bella persona, per il coraggio con cui hai messo fuori tutta questa vita, tutte queste persone, a partire da te e i tuoi figli
    dicono che siamo tutti soli su questa terra, ed è vero, ma solo se guardiamo dentro la nostra testa, guardando fuori come fai tu si sta bene in compagnia e si condividono i giorni di pioggia e quelli di sole

    poi siccome le coincidenze non esistono, ti racconto di come il post che mi ha lasciato secco più di tutti tu l’abbia scritto il giorno del mio compleanno
    è quello che parla del corpo a corpo e del minuetto, e io che sono un tipo corpo a corpo nato in una famiglia minuetto, ho avuto una leggera folgorazione

    grazie, ti seguirò con piacere

    • Grazie Alberto, tengo molto al post delle famiglie corpo a corpo. Il mio ex compagno è figlio di minuetti ed è stato un motivo di grandi discussioni. Le tue parole mi fanno molto piacere e, visto che le coincidenze non esistono, arrivano in un giorno un po’ triste e mi risollevano. Un abbraccio.

  4. Ire says:

    Letto tutto il blog, tutto di un fiato. Molti sorrisi, alcuni a denti stretti.
    Quasi una lacrima sul post delle mamme che si salutano come i motociclisti. Sono una di quelle donne che, per età e volontà (altrui), si ritrovano single e senza figli a 36 anni.
    E poi sono della Vergine anch’io……
    In bocca al lupo per tutto, e complimenti per lo stile.

  5. Per me personalmente “compagno” ha invece sempre avuto una connotazione eroica, un po’ sessantottina, un po’ partigiana, da persone aventi pari diritti e dignità. Moglie e marito al contrario mi sa tanto di consacrazione e appartenenza reciproca, cosa che mi infastidisce molto. In ogni caso “il mio ex” dissolve qualsiasi ambiguità. sei forte!

  6. freeliketheair says:

    ti ho scoperto stamattina e ho letto tutto tra una lacrima e un sorriso! complimenti davvero! sei bravissima! continuerò a seguirti!

  7. Giusi says:

    Le parole sono importanti…non sai quante volte ho ripetuto questa frase…tante tante. Questo blog è semplicemente fantastico, la tua scrittura, le tue parole lo sono. Dovresti scrivere, sai? Non solo il tuo blog, intendo. Hai presente Nick Hornby…ecco! Sto leggendo i tuoi post da stamattina e non riesco a smettere (ma dovrò pur iniziare a lavorare, no??), sono folgorata…se non fossi etero e già impegnata direi che sono innamorata!

  8. …pant…pant…pant…letto tutto, tra mezz’ora riapro il negozio, ce l’ho fatta, dovevo fare 1000 cose più importanti che leggermi a ritroso tutti i tuoi post, ma la più importante sembrava diventare questa….ancora un post poi vado al super,,,aspetta un altro ancora….questo parla delle nonne devo leggerlo….ho gente a cena cazzo devo andare ad apparecchiare adesso!….no adesso no, apparecchierò di corsa stasera….aspetta un altro solo …ce l’ho fatta!!! finito!!!! ti adoro!!! le due ore meglio spesa di questa settimana…e ora vado a scriverti una mail!
    Ciao
    Erika

  9. Mirta says:

    Mi figuravo intanto di essere solo io, folgorata da te, a leggere tutto dall’inizio per conoscerti e non perdere una parola, una virgola, un bacio e una bastonata. Complimenti, tu sei la Nuova (e migliore) Letteratura. E una persona fuori dal comune. Grazie per avere avuto i miei pensieri e le mie emozioni ed averli scritti così bene da pensarli e sentirli come per la prima volta, e riconoscerli solo dopo “anche miei”. Grazie per queste ore di Bellezza. Mirta

    • Mirta, mi prendo un momento per risponderti con calma. Mi hai fatto felice con le tue parole, io non sono la nuova letteratura, non sono letteratura probabilmente, ma non sarò mai sufficientemente grata a questo blog e alle persone come te. Ho tanto bisogno di Bellezza anch’io e, finalmente, mi pare proprio di averla trovata. Tutto il bene mia cara. Un abbraccio

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s