se gioventù sapesse…

Mio nonno ha 99 anni, pesa 40 chili, ha rotto il femore l’anno scorso ma sarebbe ancora in grado di farmi saltare con un suo proverbiale calcio nel sedere. La sua badante torna in Romania per l’estate e lui e mia nonna trascorreranno le vacanze in un ricovero. Nonno Enrico non ha preso bene la cosa e sta facendo una resistenza paragonabile alla protesta dello sporco di Bobby Sands. Ne ho parlato con un amico a cena l’altra sera e lui mi ha regalato questo fantastico aneddoto, risalente a quando faceva il servizio civile in un ospizio di Giaveno. Si trattava di una casa di cura comunale, quelle dove il condizionatore va a cipolle e prugne cotte. I vecchietti non se la passavano male, eccetto che per la mensa. La mensa proponeva a cadenza trisettimanale la frittata di verdure. Un mappazzone verde scuro che nel menu compariva con le tre diverse pompose definizioni di: flan, sformato e tortino. Ma sempre frittatone era. Dopo mesi in cui gli anziani si puppavano la loro dose di uova in silenzio, un pensionante spezzò le catene, protestando con un inserviente.- Ma frittata? Ma di nuovo? Ma basta Cristo!

– Ma, Vincenzo, non è frittata, è flan di verdure.

– E questo medaglione puzzolente lo chiami flan?

– Sì, perché?

– Perché se tu lo chiami flan, io lo chiamo frisbee.

E come un vero frisbee lo fece volare dall’altra parte della sala da pranzo. Il dado era tratto. Gli ottuagenari, in un estremo moto di orgoglio, lo seguirono a ruota. Frittate volanti sfrecciavano qua e là come schegge impazzite, a Giaveno ancora la ricordano come “la protesta del colesterolo”.
Detto questo auguro a mio nonno di far volare le sue frittate quest’estate, perché come disse qualcuno più coraggioso di me chi non si ribella si scompare.

Advertisements
Standard

2 thoughts on “se gioventù sapesse…

  1. franz says:

    Ho scoperto il tuo blog pochi giorni fa, e come ho notato altri lettori, non riesco a staccarmene, ho dovuto riprenderlo dall’inizio per leggermelo come un libro, nel giusto ordine.
    Che piacevole sorpresa vedere citato il mio paese, nel quale sono nata e vissuta per piu’ di trent’anni, come luogo di rivoluzione e moti di protesta!! 😀

    un caro saluto
    francesca

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s