i senza nome

Mia nonna, quella delle mozze secche, è una simpatica novantenne, una toscana dei film di Pieraccioni (non che me ne faccia un vanto, io odio Pieraccioni), una donna su cui si potrebbe scrivere un intero blog intitolato “gli strafalcioni di nonna Luisa”. Se l’indicazione era bagnare i panni in Arno, il suo italiano se l’è portato via la corrente… insomma Accademia della Crusca per lei è una marca di lassativo. I punti più alti delle storpiature sono raggiunti con i nomi di persona. Per dire, io sono Lerrica, peggio è andata a mia cugina Eleonora da sempre Leglionora.

Ma il suo vero capolavoro lo fece con un mio carissimo amico che lei adorava: Sathia. Sì, Sathia è un nome proprio strano anche per chi non ha novant’anni e non si è fermato alla prima elementare. Parla di terre lontane, di India e di Sai Baba, tutti riferimenti che alla nonna Luisa mancano, visto che nella sua personale geografia le terre emerse si fermano a Chianciano Terme. Detto questo nonna Luisa Sathia lo adorava, ma un po’ come accade al Dio biblico, la sua mente non ne poteva concepire il nome. Così lo ribattezzò Sandra o Katia. Con una bellissima terza variante Luciliana, la mia preferita: Satira.

Un giorno Sathia, un po’ mosso a pietà, un po’ in crisi di identità, le disse che il suo secondo nome era Francesco e che poteva chiamarlo così. E, inspiegabilmente, da quel giorno Sathia divenne Francesca. Ora la domanda è questa: domenica quando andrò a trovarla al pensionato dove passa le vacanze le dovrò dire che uno degli amichetti preferiti di Lorenzo si chiama Anas?

Standard

3 thoughts on “i senza nome

  1. laura says:

    Dai un bacio alla zia Luisa da parte dei nipoti toscani!
    Quelli la cui nonna ebbe a chiamare un Otello, non avendo in mente che la O, Olimpio…
    Erano proprio sorelle!

  2. vale says:

    ok, ora ne ho la certezza, sei di San Mauro 🙂 Ho riconosciuto tua sorella in foto (nonché so che è diventata scrittrice) e poi Sathia…andavamo allo stesso oratorio, Santa Maria di Pulcherada! baci!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s