lavarsi i denti non sarà più la stessa cosa

Mai stata una secchiona, ma in quanto a ore trascorse sui libri ho dato. Liceo Classico e poi Lettere Moderne vecchio ordinamento. In più due aggravanti, ovvero papà professur e mamma maestra. Ma tutto questo non è servito. Non è servito ieri sera quando, durante la mia rituale lettura delle etichette dei prodotti da bagno seduta sul cesso, la verità mi si è palesata, nera su bianco, anzi nera su sfondo verde: collutorio si scrive con una sola t.

Advertisements
Standard

9 thoughts on “lavarsi i denti non sarà più la stessa cosa

  1. Linda says:

    bellissima esperienza! che ho fatto anch’io, e per questo ti capisco, con parole come marcia nuziale (la chiamavo nunziale), birichino (ho sempre detto biricchino) ecc… le prospettive sul mondo cambiano un bel po’!

  2. OMISIGNUR!!! ,,,svengo…! Non mi si possono bombardare così certezze radicate in me fino agli alluci!! Avrà mica sbagliato il cinese che ha redatto l’etichetta?…

  3. No. Ho controllato, è proprio così.
    (Ero troppo sconvolta e ho messo virgole di sospensione al posto di puntini… scusa ma non trovo un tasto EDIT per i commenti!)

  4. Lo so… è shoccante! Linda, la marcia nunziale è fantastica… io dicevo la novela di Natale, come tele novela. Un racconto pieno di colpi di scena, storie di figli illegittimi.

  5. murasakinonikki says:

    Tutta colpa della pubblicità 😀
    (dalla Treccani)
    – La forma corretta è collutorio. La parola, infatti, deriva dal latino collùtus, con una sola t, a sua volta da collùere, ovvero ‘sciacquare’.

    – La forma errata colluttorio, molto diffusa fino a qualche anno fa anche nella pubblicità dei prodotti farmaceutici, si deve forse al modello di parole come colluttazione

  6. Raffa says:

    Grazie per la dipendenza che mi crei. E i sorrisi. Comunque sull’argomento: dovrebbe essere una pratica vietata quella di leggere le etichette sedute sul cesso. A parte le scoperte che si fanno, io mi rendo conto di operare mentalmente una SCELTA del flacone. No, questo l’ho letto ieri. E poi ha un’etichetta corta (o lunga) dipende dalle situazioni….. baci. Un’emerita sconosciuta

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s