l’amore è cieco, ma il disamore è ipermetrope di fisso

Sarà che ne vedi solo le spalle, ma le persone sono sempre più belle quando se ne vanno. Dalla tua vita intendo. Ci pensavo ieri osservando da lontano il padre dei miei figli che giocava con i bambini al parco. Mi pareva più alto, più muscoloso, più slanciato. Mi sembrava sempre meno Gene Wilder e sempre più Niccolò Fabi ultima maniera.
Immagine

Mentre chi resta è sempre meno Betty Boop e sempre più Martin Feldman.

Immagine

Advertisements
Standard

2 thoughts on “l’amore è cieco, ma il disamore è ipermetrope di fisso

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s