Nessuno può mettere baby in un angolo

Noi avevamo Johnny Castel, quello di Dirty Dancing. Alla fine un bravo ragazzo di borgata, un sempliciotto con la passione per le nasone. Uno che ti sussurrava all’orecchio “un due tre quattro cha cha cha” anche perché oltre al quattro non sa contare. Un tronista con la terza media a cui piace trombare, buono per Ballando con le stelle. Noi eravamo una generazione di portatrici di cocomeri (quando andava bene, qualcuna di noi era proprio il cocomero)… che sogna un futuro di danze kuduro nei villaggi turistici.

Loro oggi hanno un vampiro immortale. Sognano la saggezza e la gentilezza di un ottantenne, nel corpo sberluccichino di un diciottenne, nel pieno della propria virilità. Uno che non ti promette una storiella estiva, ma l’eternità. Uno che ok ti toglie la verginità, ma prima di farlo ti sposa.

Io lo so che è più probabile incontrare un corpo di un ottantenne con la saggezza di un quindicenne. Ma voglio pensare che abbiano comunque ragione loro.

Immagine

Standard

45 thoughts on “Nessuno può mettere baby in un angolo

  1. Ti ricordo che se si fosse chiamato Giovanni Castello la storia sarebbe stata MOLTO diversa e noi ci saremmo illuse molto di meno (e te lo dice una che fa campeggio da quando ha 10 anni e non ha mai trovato un ballerino come Patrick che la prendesse e la portasse via, anche in un angolo…)

  2. E comunque io, bambina nata negli anni ’80, invece di guardare Beverly Hills 90210 (giudicato troppo spinto da mia madre), imparavo a memoria i passi del ballo finale di Dirty Dancing. Ancora adesso, quando passa quella musica alla radio, mi sciolgo!

  3. Io avevo Danny, con quel giubbotto di pelle e la brillantina nei capelli che faceva tanto rockabilly. Un ganzo. Poi c’era Actarus che volevo assolutamente sposare. Danny è diventato cicciobombo cannoniere, Actarus è sempre un figo.

  4. Io a sei anni mi innamorai perdutamente di Sean Connery nel nome della rosa. E nonostante questo non sono diventata (troppo) gerontofila.
    Lo Swayze lo apprezzai solo molti anni più tardi 🙂

  5. Oddio…solo per la foto ancora sto ridendo 😀
    Però inutile negarlo, il tronista che sussurrava all’orecchio i passi del cha cha cha, ci ha fatto impazzire, e per una nasona come me è stata una fonte di speranza 😉
    Baci

  6. sto ancora cercando di capire quale sia il male minore.
    E non sono pronta a scommettere che sia andata meglio a “loro”.
    (io, che ho sempre avuto la sinuosa flessuosità di un comodino di marmo, a Johnny Castle preferivo di gran lunga Martin Riggs, a quell’epoca. Tanto sempre di tamarri si tratta)

  7. Cris says:

    Se vabbe e allora John Travolta con “La febbre del sabato sera ” dove lo mettiamo? Si lo so c’ ho n’eta!!!! Ti ho letta tutta ieri sera ,sto ancora ridendo per il piccione…Cris

  8. MarziaMaccarini says:

    Non so se ho visto più volte Dirty Dancing o Footloose. Bei momenti! E comunque che contasse fino a 4 per me era più che sufficiente…

  9. Io sono ancora follemente innamorata di Michael J Fox in Ritorno al futuro.
    Ricoveratemi pure ma non c’è cosa che regga il paragone con una macchina del tempo e un figo a bordo…

  10. Johnny Castel è insuperabile. Più che altro ciò che mi turba è che le stesse che si danno all’adorazione del vampiro usano “troia” come vezzeggiativo. La cosa mi sconvolge. Lo so, sono facilmente impressionabile, sarà anche per quello che continuo a preferire il sempliciotto all’immortale succhiasangue.

  11. Chicca says:

    Questo blog è davvero favoloso! Non solo tu sei fantastica ma anche chi ti segue e commenta è uno spasso! Grazieeeeeeee

  12. eh macarena mi ha fatto collassare dal ridere…tesia ti amo pure io, sappilo. comunque per quel che puo’ servire all approfondimento statistico et sociologico, vuoto pure io il sacco: verso i tre anni mi innamorai di “herriso’ ford” in guerre stellari e gli rimasi fedele attraverso le indianate, gli amish, la guerra fredda, i terroristi etc..e poi quando finalmente ho superato i 18 anni, sono passata a DiCaprio (non in titanic, in the beach), che pur avendo 5 anni piu di me ne dimostrava 10 meno. E visto che e’ l attore preferito di mio marito (da The Departed in poi) non e’ che mi faccio pregare quando mi chiede di vedere sti dvd

  13. Mi sa che sono piu’ strana io che non ho visto ne’ dirty dancing ne’ Titanic ne’ footlose ne’ Twilight…solo a fare l’elenco mi faccio paura da sola,sono una brutta persona
    Darling

  14. liberadidire79 says:

    io credo che tutte quelle della “generazione Dirty Dancing” abbiamo sognato che prima o poi qualcuno dicesse loro…”nessuno può mettere Baby in un angolo”….
    per poi sospirare…..

  15. francesca says:

    Io ero innamorata di Haran Benjo.
    Fortunatamente di uomini che ti apostrofano con: “Attacco solare! E se non temi la mia potenza, fatti avanti!” non ne ho trovati molti.
    NON MOLTI, ho detto, non ALCUNO.

  16. p4e says:

    L’immagine è fantastica! che ridere!
    Comunque, a ciascuno il suo idolo: a me piaceva Kenickie di Grease, per intenderci il più brillantinato dei brillantinati dei tbirds, quello che mette incinta la più spocchiosa delle spocchiose delle pink ladies.
    tutto si spiega…

  17. Cappuccino e Baguette says:

    Io tra i due avrei preferito sempre Johnny, decisamente più divertimento, anche nei morsi. Comunque il mio grande amore, l’uomo da sposare, è rimasto per anni Mac Gyver, ovvero un uomo con una graffetta risolveva ogni problema, fosse anche una crisi in Medio Oriente…Come amante mi sarei scelta Michael Knight ovviamente.

    P.S.= che in effetti a vederli ora, dopo decenni e il botox, un brivido ce l’ho ancora, ma di ben altro tipo…=P

  18. Francesca says:

    Ma molto meglio il tamarro de noi altri che il vampiro control freak, di una pesantezza inenarrabile!
    No, molto meglio Johnny.
    E Terence.

  19. Bacche Rosse says:

    E invece a me, da adolescente, piacevano precisamente le anime tormentate, i tenebrosi, Capitan Harlock, per intenderci. O Rathcliff (sì, leggevo Cime Tempestose, ma anche Jane Eyre e tutto l’armamentario da signorinetta ottocentesca). Comunque, niente paura: venivo schifata parimenti sia dal tormentato che dal tamarro, per cui non ho, purtroppo, storie troppo vergognose da raccontare circa strani accoppiamenti mostruosi. Il mio primo moroso, tardivo assai, era uno che studiava ragioneria con indirizzo informatico… :/

  20. E niente, sono la @starsbread di twitter che qualche settimana fa ti ha scoperta e che da allora continua a leggerti a ritroso, ebbene sì.
    Due sono le cose che voglio dirti:
    1) ho ripreso, nel mio piccolo, a scrivere di tanto in tanto. E secondo me tu c’entri qualcosa;
    2) ho appena finito di leggere questo post e su “Eh macarena” sono scoppiata a ridere ad alta voce. Inutile dirti che ti leggo in orario di ufficio. Inutile dirti che qui accanto c’è il mio capo.
    Aggiungo una terza roba: adoro il tuo blog, macchettelodicoaffà.

  21. Elena Casati says:

    innamorata del conte di Fersen da che ho memoria, son passata ad Harrison Ford – insomma, la carne è carne – da giovincella. Ma anche Richard Gere che ti piglia tra le braccia e ti porta fuori dalla fabbrica senza farti toccar terra con un mignolo non mi faceva schifo, eh. e Johnny…oooohhhh, Johnny. ma si sa. Poi sono arrivati i vampiri. Per me Lestat non è Cruise sbiondato (premessa: so i libri della Rice a memoria), ma Stuart Townsend che, prego, ciucciami pure tutta. Nonostante mi piaccia Twilight, gli swarovski complessati li lascio alle non-teen di adesso.

    nel profondo, però, so che mai, mai, mai nessuno per me batterà Jareth, perfido e allupante Re dei Goblin. e così sia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s