sessanta cose che vorrei fare con l’ora in più.

1. riascoltere in loop Space Oddity per vedere se è vero che non mi stuferà mai.
2. rivedere harry ti presento sally per lo stesso motivo.

3. andare a vedere un film davvero brutto per concedermi di uscire prima del termine.

4. rileggere le parti più divertenti del Lamento di Portnoy.

5. rileggere le parti più devastanti di Pastorale Americana.

6. rileggere le lettere dei vecchi amori.

7. riordinare le vecchie foto.

8. riempire la parte dell’armadio rimasta vuota.
9. imparare a fare gli aeroplanini di carta.
10. cantare ai bimbi tutte le canzoni che so, storpiandole senza pudore.

11. rivedere Turista per caso, saltando qualche scena, senza capire fino in fondo perché lo amo così tanto.

12. rivedere Io e Annie, sempre saltando qualche scena, che tanto lo so a memoria.
13. cucinare, prepararmi con cura e con cura preparare la tavola per due. Sedermi sul bordo di una sedia e aspettare.

14. scrivere qualcosa di bello. All’altezza della vita.
15. fare l’amore. E poi farlo di nuovo.
16. portare i bimbi nel lettone e giocare alle immersioni sotto coperta.
17. entrare in un bel negozio e provare vestiti, per il gusto di provare.
18. fare una lezione prova di yoga.
19. fare una lezione prova di box.
20. andare da un analista, fingendomi un’altra. Un’altra per un’ora.
21. sedermi in un bar del centro, ordinare un caffé macchiato per colazione e leggere il giornare dalla prima all’ultima pagina.
22. chiamare la mia amica Sara dall’altra parte del mondo.
23. andare a vedere Delia che recita, finalmente.
24. andare alla Sandretto, finalmente.
25. andare in piscina: 100 vasche in 55 minuti come ai vecchi tempi.
26. dormire.
27. rimanere in silenzio, mani in mano, a fissare il muro.
28. andare a una cena dove non conosco nessuno e divertirmi.
29. depilarmi.
30. trascrivere i numeri della rubrica su carta.
31. cancellare metà dei numeri.
32. chiamare l’altra metà, anche solo per un saluto.
33. vedere la prima puntata di The Walking Dead (intera non ho mai avuto il coraggio).
34. portare a stampare le foto di quest’estate.
35. rispondere con calma a chi mi scrive sul blog.
36. cenare senza alzarmi, imboccare, soffiare il naso, servire, portare a fare la pipì.
37. fare un giro in bici la mattina presto, lungo il fiume.
38. riascoltare ok Computer.
39. mangiare la focaccia untissima della panetteria di via San Secondo dove mi chiamano signora, passeggiando verso il centro.
40. tenere tra le braccia Lupo.
41. portare mio nipote a perlustrare i bidoni della spazzatura (a lui piace così).
42. far cantare a Marta la canzone dello sceriffo fino allo sfinimento.
43. farmi fare un massaggio.
44. tagliarmi i capelli e parlare di Raul Bova traditore per un’ora.
45. farmi un bagno caldo.
46. fare due parole con i miei senza nominare Marta e Lorenzo.
47. farmi spiegare da Lorenzo perché non vuole che io faccia la doccia.
48. fare la gara di facce brutte con Martuzzi. E perdere.
49. ridere mentre Margherita fa le imitazioni.
50. ascoltare occhi negli occhi, senza mai guardare il cellulare.
51. farmi raccontare da daniela la volta che sua suocera le voleva succhiare le tette per guarirle la mastite.
52. entrare in una libreria e leggere a caso. Cercando la scrittura che piace a me, quella che fa esplodere la carta, fa detonare righe e quadretti.
53. chiedere scusa.
54. farmi un bel pianto. Ché non si può sempre scrivere per non piangere.
55. andare a trovare le mie nonne, quella viva e quella che non ho mai conosciuto.
56. leggere i blog di chi mi segue, commentare, con sincerità.
57. fare l’amore e poi farlo di nuovo.
58. dire grazie come si deve.
59. ascoltare Lorenzo che gioca nell’altra stanza.
60. fare l’amore e poi farlo di nuovo. E tre.
Immagine
Advertisements
Standard

34 thoughts on “sessanta cose che vorrei fare con l’ora in più.

  1. Farebbe sei volte l’amore in un’ora, se la matematica non è un opinione. Lascio, ho più probabilità di tornare a fare 120 vasche in 45 minuti, come vent’anni fa. 😉

  2. “Cercare gli occhi negli occhi e dentro gli occhi cercare, il primo amore da fare, e farlo come lo sai, che con lo sguardo lo fai…” (Giulietta e Romeo il musical). Complimenti, veramente un bel post…di quelli che piacciono a me in cui le parole fanno esplodere la carta. 🙂

  3. Ma la canzone dello sceriffo è quella che fa ” lo sceriffo-fo-fo ha i baffi-fi-fi il cappello-lo-lo” ecc?
    Scherzo. In realtà volevo scrivere: gran bel post.
    E cmq 6 volte l’amore in un’ora non vale la pena… Meglio una in un’ora, no?

  4. idem (con patate, ovviamente!)
    e anche saper scrivere così bene quello che sta tra la testa e la lingua/le dita.

    p.s. grazie per avermi ricordato ok computer, che ora suona in casa per la gioia del gatto che fa le fusa sulle mie gambe.

  5. cavallogolooso says:

    Forse hai un casino da fare.
    Ma la lista ce l’hai. Che sia una al giorno o una a settimana sai *esattamente* cosa fare. E non credo sia necessario seguire un ordine. Fai come Earl e spunta le cose che hai fatto. Sul serio! Perché no? Sei forte abbastanza per convertire quel qualcosa in quell’altro qualcosa.

    Nel frattempo se non la conosci (non credo, saprai tutto! ma non si sa mai) c’è Silvia Ziche da leggere: http://www.silviaziche.com/ quanto meno compra subitissimo “DUE” e ridipiangiridipiangi.

    Se invece vuoi sparare altro acido, puoi prendere “Amore mio” che ha scritto in compartecipazione con la Littizzetto: la Ziche comunque è sempre la Ziche: bravissima. E credo proprio che meriti il tuo apprezzamento e che tu meriti di godertela.

  6. Falle tutte! ….solo non un un’ora…te lo dice un’iperattiva, è troppo! Scegli ogni giorno quale fare e regalati ciò che ti fa stare bene: te lo meriti. Io ho cominciato con l’ascolto in loop di Space Oddity….come non ringraziarti nuovamente!

  7. A me sarebbe piaciuto sfruttare quest’ora in più dormendo, dormendo profondamente e facendo anche dei bei sogni. Tipo quello dell’altra sera dove il tizio ungherese di cui ero cotta quando stavo in Inghilterra veniva a casa mia, a Torino, e facevamo l’amore.
    Invece no. Ho fatto un sogno dell’orrore. E dire che non ho ancora guardato l’ultima di Walking Dead. C’era un tizio tenuto prigioniero con la sua compagna da un pazzo serial killer nella propria casa in campagna, in uno scantinato. Sopra, c’era tutta la sua allegra famiglia. Lui, per scendere al piano inferiore e torturare le sue vittime, usava un passaggio segreto sotto un tavolo da gioco. Insomma, il killer uccide la moglie del prigioniero, poi cattura un’altra donna e la tiene prigioniera sempre nello scantinato, che però è arredato con tutti i crismi. La nuova tizia (molto bella) e il vedovo fanno amicizia, e decidono di fare l’amore all’insaputa del killer, perché tanto prima o poi lui li ucciderà e bisogna fare l’amore, un ultima volta. Cambio di punto di vista, i miei occhi sono gli occhi della donna, che, come una sorta di fantasma, fluttua sul letto dove è stata uccisa e guarda se stessa giacere in una pozza di sangue, accanto all’uomo a cui si è concessa un’ultima volta.

    Mi rendo conto che è tutto un sogno e mi sforzo di aprire gli occhi. Fanculo, sono solo le 9 e mezza e avrei potuto dormire ancora seimila ore, invece ho sognato un film horror fin troppo realistico. Chissà che problemi ho. Volevo solo sognare di fare sesso selvaggio come l’altra sera.

    Ps: FA’ LE COSE DELLA LISTA, ACCIDENTI!!! Te l’ho già detto, li tengo io i bambini quando tu vai a prenderti il caffè macchiato e sfogli il giornale per intero. Basta che Lorenzo non mi faccia vedere quanta cacca ha fatto. 😉

  8. laura says:

    47. perche quando vai sotto la doccia sei in un’altra dimensione

    questa è la spiegazione filiale alla tua stessa domanda.
    ultimamente però ha smesso di opporsi, perciò tieni duro ancora un po’.
    in compenso la sorella ha iniziato a piangere ogni volta che varco quella porta.
    va detto che il fratello ce la chiude dentro e le sussurra da dietro il plexiglass: sei entrata nell’astronave, ora farai un viaggio nello spazio e non ttornerai mai più.
    🙂

  9. Se rivedessi Harry ti presento Sally dovrei resistere dall’ anticipare le battute,se no il consorte a sto giro non ce la farebbe.
    Ok computer è la risposta a tante domande.. Pacca sulla spalla e solidarietà all’amica che ha la suocera ciuccia tetta!
    Io credo che per le ore dei prossimi mesi avrò un’attività che non lascerà spazio a molte altre 🙂

  10. sugar2punto0 says:

    Ciao, sono capitata nel tuo blog per caso, seguendo la scia di Mr. Ti auguro tutto cio’ che desideri ma sopratutto i punti 15. – 57 – 60 🙂

  11. 60 cose in un’ora.. no no no.
    se mi permetti (ma mi permetti già visto che non moderi i commenti 🙂 ) tento di proporre una COLLETTA per regalare alla Tesio la nostra ora in più, se qualcuno dei lettori ne ha che avanzano.
    con quelle ore in più (sempre che tu ne trovi il tempo… hahahahha) posso suggerirti di prendere con calma le seguenti attività, che non meritano fretta:

    (ti cito)

    cantare ai bimbi tutte le canzoni che so, storpiandole senza pudore.
    fare l’amore e poi farlo di nuovo. (ad libitum)
    farmi fare un massaggio.
    dormire.
    riascoltare ok Computer.
    … e qualsiasi cosa riguardi i nanetti.
    tutto il resto può incastrarsi bene nei ritagli.

    PS: io nell’ora in più ho stirato il cambio di stagione. avendo sfruttato il bonus, mi sono fermata obbligatoriamente quando i 60 minuti regalati sono finiti.asse da stiro, a fine marzo!

  12. Guglielmo says:

    Bellissima quella di Harry ti presento Sally: è anche il mio film preferito, l’ho visto almeno 15 volte e penso anch’io che devo rivederlo.

  13. Pingback: 60 cose in 60 minuti | Parole Sparse qua e lá

  14. Pingback: 60 cose in 60 minuti – Parole Sparse

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s