nove mesi nella sala d’aspetto con Burabacio.it

Due carissimi amici aspettano il loro primo figlio. Io dico che sono loro che aspettano ma la realtà è che l’anticamera, quella vera, la fa lui nella pancia. Quella sala d’attesa per quel piccoletto è il mondo, il suo mare, il suo globo terracqueo. Durante i nove mesi fa pratica della vita, pare che la formazione del carattere avvenga tutta lì dentro. E che carattere…

Il baby-tecnologico. Che guarda il cordone disgustato commentato: “sono l’ultimo modello e non ho neanche una connessione wireless”.

Il baby-si stava meglio quando si stava peggio. Nove mesi e si sente già vecchio e racconta del tempo in cui ha fatto la guerra, con il suo battaglione di spermatozoi, per la breccia nell’ovulo.

Il baby-zen. Cita Osho: “Vivi momento per momento, muori al passato, non proiettare alcun futuro… godi il silenzio, la gioia,la bellezza di questo momento”.

Il baby-Furio. Batte contro le pareti dell’utero urlando: “la piantate di fare ‘sto casino? qui c’è gente che deve riposare!”.

Il baby-reclamo. “Solo in Italia ti tengono 9 mesi in lista d’attesa, 9 mesi di anticamera per vedere un dottore”.

Il baby-mistico. Io credo nella vita dopo tutto questo. Dicono che ci sia un tunnel e una luce in fondo, bisogna seguire le voci degli spiriti guida là fuori.

Il baby-sportivo. Cosa fa il baby sportivo quando non nuota? Fa stretching.

Il baby-Neo o il complottista. Io sono l’eletto, la mammatrix è un mondo virtuale creato per tenerci sotto controllo.

Il baby-filosofo. Dove andiamo? Da dove veniamo? Siamo soli in questo universo?

Il baby-ansioso. Ipocondriaco fin dalla prenascita, si guarda il pisello spaventatissimo: “ma cos’è questa nuova massa? Ieri non c’era… ecco sarà qualcosa di grave!”.

Immagine

Immagine

Advertisements
Standard

39 thoughts on “nove mesi nella sala d’aspetto con Burabacio.it

  1. Pingback: Nove mesi nella sala d’aspetto… Tiasmo | Burabacio

  2. Pingback: Nove mesi nella sala d’aspetto… Tiasmo | burabacio

  3. il mio era un babyevasorefiscale: non mi muovo, sto zitto e schiacciato contro sta parete, chissà che non si accorgano che ci sono e così me ne sto beato in questo paradiso fetale senza che mi chiedano di pagare.

  4. E niente, mi fate sempre morire dal ridere!
    Il mio preferito è il mistico 😀
    P.S. Capita proprio a fagiolo questo post: sto aspettando gli esiti di quegli esami del sangue 😉

  5. la mia dissennatrice era una britannica: aveva un concetto tutto proprio di “spazio vitale” (sai quando si dice che i britannici dovrebbero avere almeno 1 mq attorno a loro per stare sereni?). Se posavi una mano sulla pancia, ti prendevi un calcio di quelli. Ed era automatico: poggiavi la mano/avevi calcio-poggiavi la mano/avevi calcio-poggiavi la mano/avevi calcio-poggiavi la mano/avevi calcio.
    Tranne quando le chiedevi di muoversi. Lì allora no, restava immobile per ore. Maledettissima fin dal -1.

  6. coccinella says:

    il mio invece era un baby planner… scrupolosissimo, ogni settimana faceva quello che c’era da fare, cresceva nella media, dava alla mamma i disturbi “da manuale”… tipica scena di una mattina qualunque: oggi è il 15 maggio. sono le otto e ventitrè di mattina e mamma si è svegliata da otto minuti. pipì, fatta. dentini, lavati. colazione, in arrivo (nota a margine: ricordarsi di protestare per l’ennesimo ritardo). programma della giornata: “gonfiare il dito mignolo della mano destra.” mmm… dunque vediamo, nella mia agenda avevo archiviato in data 27 aprile il manuale pratico “un mondo a due dimensioni: come distinguere la destra dalla sinistra”… dovrebbe essere qui, tra “colori della pelle: come scegliere quello giusto per la prossima stagione?” e “la scelta del sesso: un passo importante per ogni bambino”…

  7. Pingback: cose di mamma #6 ~ fenomenologia dell’attesa | ♥

  8. Ahhahhahhha
    Il mio primo bimbo è baby-houdinì: “attenzione siori e siore un numero eccezzzionale…immerso completamente nelle acque (materne), mi attorciglierò ben bene con questo cordone, un giro sul collo, due in vita, e…che sta succedendo non mi muovo piùùùùùùù! Mammaaaaaaaaaaa!” Cesareo (e io volevo partorire in casa!).
    Il secondo invece è baby-vita spericolata: dopo il cesareo un parto naturale, ma scortati dalle volanti della polizia per correre veloci più del travaglio!:)

  9. Pingback: Il meglio della settimana 8 | MammaMoglieDonna

  10. BELLISSIMA!!! decisamente una baby sportiva mi sono portata in giro per 9 mesi…e adesso, che ne ha 11 è ancora su quello stile li!!!
    come sempre una pausa meritata la lettura del tuo blog!!! Grazie!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s