il cuore è un muscolo volontario.

Facile così, innamorarsi a primavera. Son bravi tutti a fare m’ama non m’ama con le prime margherite di campo. Ma prova a fare m’ama non m’ama con un cardo selvatico, che son spine sia che t’ami sia che non t’ami e poi mi fai sapere. E’ piuttosto semplice innamorarsi a primavera, quando il tuo armadio ti rende quel bel vestito di Zara comprato con i saldi invernali e pagato niente; ma non mi sembravi così spavalda, così fiduciosa col cappotto di lanacotta che ti fa sembrare un kiwi avvizzito. Con quel cappotto saresti stata eroica, una martire dell’amore, così no, innamorarsi così è da soldato semplice. Non ti senti banale a innamorarti a primavera? A occhi chiusi, senza nemmeno bisogno del primo sguardo, con gli ormoni in circolo, il ciliegio in fiore, le api che ronzano e tu sei la regina. Ma non facevi il fenomeno la domenica pomeriggio d’inverno alle 14.00, accucciata davanti a Real Time, con pile di panni da stirare, probabilmente con la sindrome premestruale che è una rottura ma che giustifica un pasto di Sottilette ripiegate su se stesse e un pacco di Rigoli. Lì tenevi proprio un profilo basso, ma per innamorarti un pomeriggio di domenica di inizio febbraio alle 14.00, mangiando Rigoli, devi essere come minimo una martire dell’amore, una kamikaze delle emozioni. Innamorarsi a primavera è proprio da viziati, da gente che non sa cosa sia la fatica, che dimentica le delusioni dell’inverno, quando le strade, cosparse di sale, sono pronte ad accogliere una meravigliosa nevicata e invece niente, il cielo è secco come la ghisa. Sono buoni tutti a innamorarsi a primavera, scattandosi belle foto, con la giusta angolazione, il giusto filtro, ma quando ti hanno taggato a bocca aperta, storta come una musa di Picasso, non hai osato innamorarti eh? Ti è mancato il coraggio.

Tra 48 ore, minuto più minuto meno, inizierà la primavera. Ho ancora 48 ore, minuto più minuto meno, per togliere “impegnata” dal profilo di facebook. Se non ricordo male l’ho inserito un’eroica domenica pomeriggio intorno alle 14.00 di molti anni fa. Comunque, il programma prevede che, dopo aver aggiornato il mio status, mi infili il vestito di Zara e vada a cercare un campo di margherite.Immagine

la meravigliosa illustrazione è di Alessio Bruno http://ab81.blogspot.it/

Advertisements
Standard

45 thoughts on “il cuore è un muscolo volontario.

  1. La tua sull’innamoramento primaverile è la versione romantica. Io dico: andiamo in calore, come le bestiole.
    E poi bisogna ammettere che i fluenti vestitini di Zara hanno sugli uomini un effetto ben diverso rispetto ai cappottoni da cosacco 😀

  2. E poi ci sono parole che fanno sbam, come queste.
    Non è necessario togliere lo status su facebook e non è necessario aspettare la primavera. Devi decidere tu, come il pomeriggio d’inverno.

  3. Ti dó una prospettiva diversa.
    La maggior parte di noi pensa che la “solitudine” o singlitudine, che é la versione non necessariamente infelice della solitudine per libera scelta, sia una iattura. Se scelta propria e non altrui … meglio.

    Ma chi ci dice che trovarsi in una situazione di innamoramento sia sempre e comunque la cosa migliore?
    Penso che non aver amato mai sia una sfiga, davvero. Ma penso anche che RI-innamorarsi non abbia la stessa valenza della prima volta.
    Io sono stato profondamente innamorato, mai tradito e ho dato tutto me stesso. Ci ho creduto.
    Provato una volta , paradossalmente, dopo aver dato e ricevuto molto, mi sento fortunato così.
    Anche perché , come cita il tuo pay off l’amore arriva ma prima o poi ti incula. In vari modi e con esiti diversi, ma spesso (non sempre) si arriva li, anche da “impegnati”.
    L’idea di restare “solo” non mi crea il minimo problema, anzi.
    E per quanto colga il lato romantico di chi crede o spera in un futuro amore, credimi, non é meno romantico chi ritiene che aver avuto il privilegio di amare una sola volta sia… abbastanza.
    Le cose migliori della vita sono, in fondo, anche le più rare e esclusive.
    Come i Rigoli al miele inzuppati nel latte.
    Notte.

    • era esattamente quello che ti stavo chiedendo, come risposta al tuo commento di prima! 😀
      comunque no, non è abbastanza aver amato una volta sola. O meglio, è sufficiente per ritenersi soddisfatti, ma non puoi chiudere così con l’innamoramento, mica l’amore, l’innamorarsi, quella roba lì che ti farfalla nello stomaco e non è gastrite. Quello sì che mi manca!

  4. Non ricordo neanche più come si sta ad innamorarsi… qualsiasi stagione va bene, pur di riprovare nuovamente quelle emozioni. Poi passano, eh! Ma è già bello provarle nel frattempo 🙂
    p.s. via quell’impegnato dal profilo… e che te ne fai… via, via!

  5. Come disse Oscar Wilde:”Meglio aver amato e perso che non aver mai amato” .
    Dipende però quanto ti sei scottato, quando è andata male. Perchè se porti ancora i segni, può essere qualunque stagione, ma la voglia di lasciarsi andare non ti viene mica. Poi magari ti innamori pure di quello sbagliato, che ti fa soffrire come un cane e allora chi te lo fa fare di innamorarti di nuovo ?

    Secondo me, però se deve succedere succede. Puoi stare attento quanto vuoi, puoi vestirti come un cesso in modo che non ti noti nessuno, ma poi basta un gesto una occhiata e ci finisci dentro in pieno, anche se non lo vuoi.

  6. Ari says:

    Non lo dire a me….per me la stagione romantica davvero è l’inverno!!! Che palle la primavera e i suoi cliché!!!
    E mi sono sempre innamorata d’inverno…salvo quella volta…in estate…e poi…siamo finiti a nozze…..

  7. Io mi sono innamorata in autunno, l’ultima volta.
    Siccome mi son spesso infatuata in inverno, ma dei soggetti sbagliati (sarà stata la nebbia? il freddo? ma non sarebbe stato meglio una coperta di pile?) la primavera ha sempre coinciso con il risveglio dal coma masochistico dell’innamoramento balengo.
    E non so dire se la primavera sia la stagione migliore o la peggiore, per guarire le ferite di un cuore sbandato, o semplicemente per dirsi di avere sbagliato.

  8. 04071970 says:

    io mi innamoro sempre a febbraio, le ultime due volte è successo così e sono state le più importanti belle ed intense di tutta la mia vita, e poi canto “La primavera in anticipo” della Pausini….. è terribile lo so :((((
    fortunatamente, o forse no, questo febbraio l’ho passato senza un nuovo amore, perchè ho ancora quello vecchio, che fa male dentro al cuore.

    Ho passato i 40, ma ammetto che da quello che scrivo potrei tranquillamente averne 15, chiedo venia per i miei eccessi.

  9. Solare says:

    Io mi sa che sono super viziata perche’ vado direttamente all’estate.
    Questa frase e’ stupenda, mi sa che e’ vero. E’ bella la primavera cosi carica di aspettative e risvegli ecc.ma a me piace l’estate; possibilmente rovente, estrema con la luce fino a tardi, il corpo bello, sano, felice che si carica di energia e poi la butta fuori in notti infuocate…vabe’ dicevo bella la primavera ma e’ leggera cosi come l’inverno troppo profondo, fatto di innamoramenti un po’ malati, complicati, mal vissuti…certo intensi ma che fatica innamorarsi d’inverno!

  10. Io mi sono innamorata follemente una sera di febbraio di N anni fa…poi è andata come è andata dopo N anni! Però, stavolta, aspetto la primavera, che sia questioni di ormoni o meno… 😀 😀

  11. melaverde says:

    E’ il vestito che devi togliere, invece 🙂
    beh, comunque i cardi sono ermafroditi, mi dicono. così, almeno per quel che mi riguarda, sono a posto 🙂

  12. ingenuetà says:

    Ma con due figli piccoli, due gatti, una casa+mutuo, un lavoro e un blog seguitissimo, come fai a togliere lo status di “impegnata”??
    🙂

  13. Io mi sono innamorata in pieno inverno, ma è innegabile che la primavera mi smuova l’ormone facendomi sentire ogni anno ancora un pò adolescente.
    Buona rinascita!

  14. E poi ci sono quelli in versione “estiva” che sono ancora peggio! 🙂
    Mi sono riconosciuta nella donna che ero prima di capire cosa fosse davvero l’amore e, soprattutto, di cosa avessi bisogno. E già, ne ho mangiate di Sottilette e Rigoli e ne ho passate, di “primavere in tiro”! Beh, oggi è il 21 marzo e sono in casa con le ciabattine. E, mentre scrivo, mio figlio allatta al mio seno. Questa, è la mia nuova primavera! 🙂
    Bell’articolo, complimenti. 😉

  15. duepassietorno says:

    a quelle che per questa primavera ci sperano… e non solo di riuscire a trovare la persona giusta, ma anche di riuscire a togliere quello status impegnata (il che vuol dire che in qualche modo si è andati avanti)…
    complimenti, bellissimo post!
    A

  16. Pingback: Il meglio della settimana #17 | Ma la notte no!

  17. Wik says:

    Mai pensato che esista una stagione per innamorarsi.
    Mai fatto progetti.
    Mai pensato che gli uomini sono tutti uguali, che l’amore t’incula, che i mariti scappano.
    Troppe congetture per il mio modo di vedere la vita.
    Mi sono innamorata ad ogni stagione, mi sono disamorata e innamorata di nuovo.
    Sono 14 anni che amo lo stesso uomo.
    E sto bene.
    E se l’amore mi inculasse?
    Dopo una cura a base di preparazione H mi innamorerei di nuovo.
    Sono fatta così, grazie al cielo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s