Tutto quello che ho capito sul sesso guardando i film d’amore hollywoodiani

1. Balla una quadriglia e qualcuno ti si piglia. Da Flashdance a Dirty dancing, da Grease a Save the last dance, fino al mio preferito di sempre: Footloose. Lo ammetto io trovavo davvero fichissimo Kevin Bacon che rivendicava il diritto di scatenarsi in una polka di gruppo, con l’ancora più polka figlia del reverendo.

2. Lei, sul più bello, chiede a lui «dammi due minuti» e va in bagno. In realtà a depilarsi.

3. Il sesso fa sudare, tremare, venire scompensi di varia natura, ma soprattutto fa morire. Tutto questo l’ho appreso guardando l’unica scena di sesso di Titanic. Una sequenza dove Leo ha solo più da vomitare per l’emozione e poi le ha fatte tutte. Un plauso a Cameron per lo sforzo di realismo lo darei: è riuscito a far copulare due adolescenti in macchina, anche all’interno di un transatlatico.

3. La pioggia è ufficialmente un preliminare.

4. Tre metri sopra il velo ovvero il drappeggio è tutto. Il sesso nei film anni Novanta è sempre a tre: lei, lui e tre metri di lenzuolo. Splendide scene d’amore tra fantasmi infoiati (una tecnica ripresa successivamente dalle coppie pudiche delle prime edizioni del Grande Fratello). Naturalmente lo strascico serviva alla ragazza per uscire dal talamo senza mostrare nemmeno un centimetro di pelle, coperta come la Mummia nel suo sudario.

5. Un classico del post coito è lui di schiena seduto sul letto che si infila i jeans senza le mutande. Grandi esperti del jeans indossato a pelo sono Brad Pitt e Richard Gere. Mi sono sempre domandata che conseguenze potesse comportare a livello di irritazioni al piccolo ufficiale gentiluomo là sotto.

7. Nei film americani lo fanno quasi sempre lui sopra lei sotto. E fatevelo bastare.

8. Il punto g è nell’interruttore dell’abat-jour. E infatti appena le luci si abbassano, lei piega la testa e inizia a gemere.

9. In pochi casi lui prende lei sul tavolo con veemenza. Ma a giudicare dall’inclinazione dei corpi è più probabile che lui lo stia infilando in uno di quei buchi per il mattarello che andavano anni fa nelle cucine delle nostre nonne.

10. In rarissimi casi lei dà un bacino al petto glabro di lui e poi maliziosamente scende verso il basso. L’intenzione è di suggerire una scena di sesso orale ma a giudicare dalla posizione della testa o lui è fornito del mattarello per la pasta di cui sopra o, più verosimilmente, lei gli sta togliendo la lanugine dall’ombelico.

11. Rivoltami come un calzino, ma se mi baci sulla bocca sei uno zozzone. Pretty Woman docet ed è bello ricordarsi che noi siamo la generazione capace di farsi insegnare l’amore da un puttaniere e da una prostituta.

Immagine

Advertisements
Standard

60 thoughts on “Tutto quello che ho capito sul sesso guardando i film d’amore hollywoodiani

  1. Io ho cliccato su “commenta”, ma che vuoi commentare a un post così? Mi hai fatto sbellicare dalle risate e di lunedì mattina ci voleva proprio! Il buco per il matterello c’è l’ho pure io in cucina! 😀

  2. Il jeans indossato a pelo è un’esperienza che il piccolo ufficiale gentiluomo poco gradisce. Poi dipende molto da come sono fatti. Se hanno la zip…e va beh. Se hanno i bottoni…sembra di avere un granchio nelle mutande. Vivo
    p.s.
    Cioè veramente bastava spegnere l’abat-jour? 🙂
    E me lo dici ora?

    Alex

  3. Solare says:

    La scena di sesso piu’ realistica e vera che abbia visto in un film non incentrato su questo era nel film di Nanni Moretti, quello dove lui se ne sta sulla panchina tutto il giorno..ecco li mi sono quasi imbarazzata ma certo non era un film americano! Secondo me lo hanno fatto davvero…

    • caos calmo credo, sì pare che avessero fatto sesso davvero o forse era solo una notizia per un super lancio pubblicitario. Comunque io vivevo bene anche senza vedere moretti trombare

    • Ciao Enrica!
      ti leggo eh…anche se ultimamente sempre di corsa e per tirare su l’umore! 🙂
      e che dire della buy? è tanto cara e mi fa simpatia però quando la vedo nelle scene di sesso io mi sento in imbarazzo per lei tanto mi sembra algida e un pesce fuo d’acqua!

      • 🙂 è un periodo di attesa ma poi conto di riprendere eh!
        Pensa che Max (il mio compagno) adora la Buy…dice che quell’impaccio e il fatto che non si curi delle rughe (seeeee…se ne cura eccome solo che con più classe delle botuliniche!) la rende ancora più appetibile. Ergo… un’iniezione di fiducia, davvero! 😛

  4. Io sono definitivamente morta già al punto 3 (il primo dei due), per le capacità di Cameron di far zompare in auto due adolescenti su un transatlantico. E ti ho amata.

  5. A parte che vinci con l’immagine da Un Pesce di Nome Wanda (e per me il commento può finire qua…), ma tutto è perfetto. Anche il tempo 0,2 secondi che passano dal bacio alla sigaretta o, straordinariamente, incominciare a zompare in mezzo alla strada (e non c’è mai nessuno), sul pianerottolo (e non c’è mai nessuno) e poi entrano in casa…

    Ma sono io l’unico sfigato che quando voglio buttare una mini cartaccia per terra ho la Nasa che mi spia o quando salgo sul pianerottolo ho il vicino in osservazione?

  6. Oppure, perché quando fanno sesso nei film lei ha spesso e volentieri la maglietta (anni ’90), se proprio scostumata il reggiseno? Per non parlare poi del fatto che nessuno metta mai un preservativo anche se si sono incontrati da 5 minuti, a meno che non debba rompersi per ragioni di trama…
    I migliori preliminari sono comunque quelli di “Un pesce di nome Wanda”…!

  7. io comunque devo ancora capire come mai il 90% delle donne che conosco abbia visto pretty woman almeno venti volte nella vita, una per ogni vota in cui sia stato trasmesso in tv da vent’anni a questa parte.

    • ing.francesca says:

      io sono una di quelle!
      non so…è più forte di me! sarà che quando è uscito nel 91 avevo 16 anni…. e sognare l’amore era l’occupazione n. 1! comunque mi guardo sempre anche dirty dancing! “nessuno può mettere baby in un angolo”
      Enrica sei stupefacente, come sempre!

    • ingenuetà says:

      Io invece l’ho visto solo 3 volte (però la prima al cinema quando era appena uscito)… ma quant’è vero che la favola di Cenerentola lascia un imprinting indelebile in noi fanciulle, sia pro che contro.

  8. Grandissima. Ho riso a sobbalzi col pupo che dorme al mio fianco. Io, ogni santa volta che qualcuno si bacia selvaggiamente appena aperti gli occhi, mi ricordo di esser stata battezzata Ramses. Soffro e mi chiedo si potrò mai superare il trauma.

  9. Alessia says:

    E l’accensione della radio che becca subito la canzone da pomicio? Mai che partisse “Mirko Oro è arrivato a Torino!”

  10. Sto morendo dal ridere, questo post è geniale!
    Anche io mi sono sempre domandata perchè il pantalone senza mutanda? A ‘sto punto devo concentrarmi e capire se almeno prima le portavano o meno!

  11. Sono morta dalle risate! Tra le scene di sesso di belle e assurde viste nei film c’è una in espiazione, lei contro la libreria che si tiene a lui solo cn la forza delle gambe!! Ammazza e che forza!!

  12. 12. Se il tuo lui è un vampiro e tutti i suoi muscoli sono duri come il marmo (compreso quello là?) fai ‘na fatica che nun te dico e poi rimani incinta al primo colpo.

    Così, per aggiungerne una della mia generazione.

  13. 1) Son morta dal ridere, grazie.
    2) Non potró mai più guardare il tavolo della cucina allo stesso modo. Sì, è di marmo e sì, hai il buco per il mattarello!!!

  14. Il punto 7 ha lo stesso motivo del 4: molto difficile nascondere le nudità di lei se lei sta sopra! Infatti il punto 7 ha un corollario: se lei sta sopra, lo fa rigorosamente col reggiseno.

  15. melaverde says:

    oh, io non mi faccio insegnare niente da nessuno che so già tutto, tranne che da un pesce di nome wanda (che però non mi ricordo più) . e a proposito, al mio ex piaceva la Lee Lewis, fisicone all’epoca e un po’ mascolina. secondo me infatti si è messo o si metterà con una gatta morta tipo quella di” ti presento joe black”. per altro ti sei scordata di includere nella lista la prima volta di brad in quel film. mi viene quasi da piangere per la commozione. che come mettono sul grande schermo le emozioni gli ammericani, nessuno mai. e lei più gatta morta che mai.

  16. 1.in realtà sarebbe “rivoltami come un calzino perché quello è sesso, ma se mi vuoi baciare scordatelo perché lì si va oltre”. Perdonami ma, a quella prostituta e al suo puttaniere sono affezionata.
    2. Sono in un luogo pubblico ed ho dovuto far finta di essere raffreddata, visto che per trattenere le risate sto piangendo!
    3. Manco da un po’ ma sei sempre una grande conferma.

  17. L'ARRAFFAZZONATA says:

    Dovresti mettere un qualche avvertimento tipo “da non leggere in ufficio” sui tuoi post: ho dovuto girare il post al mio collega per spiegargli perchè mi stavo sbellicando!
    Comunque, vogliamo parlare della scena di sesso di Brad Pitt in Thelma e Louise sul mobiletto del motel? Una scena così, vista a 13 anni condiziona per sempre la tua futura vita sessuale…

  18. Pingback: alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 24.03.14 | alcuni aneddoti dal mio futuro

  19. E vogliamo parlare della scena di Top Gun, quella che mi convinse del fatto che fare l’amore coincidesse col baciarsi a lungo e mollemente è in controluce?

    😀

    Son morta dal ridere! Come spesso, mi ricordi pezzi sepolti di una storia che è anche la mia…

    Silvia

  20. Parliamo anche del fatto che sono tutti esperti di kamasutra e sono, naturalmente e sempre, perfetti e puliti, anche se si danno alle zozzerie con panna e cioccolata? Mi hai fatta scassare!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s