Mammopoli

La giornata di una mamma è una corsa a ostacoli, una vera maratona! Burabacio e Tiasmo insieme per un gioco da tavolo che vi lascerà con il fiato sospeso. Riuscirà la mammatoneta (e un po’ tuonata) a mettere il proprio figlio a letto sano e salvo, senza impazzire?

mammop

mammaprev

Alcuni ostacoli quotidiani che la vita riserva alla mammatoneta.

La bomba cacca. Appena usciti di casa, tuo figlio sgancia la bomba cacca. Si torna indietro a cambiare il pannolino.

L’incontro con il testimone di Estivil. Come il testimone di Geova, ma più convinto, crede in Fate la nanna e fa proseliti tra le madri che incontra per strada. Fermati un giro a sbugiardarlo.

La mamma Suvumana che ostruisce il passaggio. E’ bionda, è figa anche alle sette di mattina, ha un unico punto debole: porta le Hogan con la zeppa. Buca le gomme del Suv, rigale le Hogan e rilancia.

Chi ci pensa alla mensa? Non ti sei ricordata lo sciopero della mensa, non hai preparato niente per il tuo piccoletto. Fai una colletta alimentare tra i compagni di classe: due barrette alla carruba dalla mamma bio e un ovetto kinder dalla mamma mai dire no e voilà il pranzo è servito.

Il pediatra hippie. Accogliente e rassicurante, il pediatra Hippie è fautore della puericultura «alla volemose bene». Sì all’allattamento a oltranza, sì al co-spleeping fino ai quindici anni. A cuor leggero rilancia il dado.

L’amica mio figlio invece. L’amica mio figlio invece è lì per scardinare le tue poche certezze educative tenute su con la corda e il nastro da pacchi. Ah tu lo porti al nido/asilo? Mio figlio invece sta con nonni, è dimostrato che il 50% dei serial killer siano stati al nido. Vale anche il contrario naturalmente. Ah tu lo lasci con i nonni? Mio figlio invece va in una scuola Zimmerman dove gli insegnano il sanscrito antico, è dimostrato che il 50% dei serial killer sia stato troppo con i nonni (che poi naturalmente ha ucciso). L’amica io invece ti rimanda alla casella psicologa-mediatore familiare.

Occhio alla spesa. Mentre tu riempivi il carrello, tuo figlio riempiva a tua insaputa il passeggino di pacchi e pacchi di caramelle, facendoti rischiare la galera. Avanza di cinque caselle, passi la cassa indenne anche se tuo figlio diventerà uno spacciatore di Orsetti Gommosi.

Ti chiama la maestra mentre sei in ufficio: tuo figlio ha la sesta malattia. Contando che l’ha già fatta tre volte siamo a 18. Dividi per il numero di volte in cui la tua famiglia ha fatto anche la mani-bocca-piedi, la tette-bocca-culo e la testa-spalla-baby one two three e ottieni il numero di caselle che puoi saltare.

Nonni: we care with carie. Scopri che i nonni in realtà sono agenti sotto copertura dell’Associazione Medici Dentisti. Sviluppano il mercato minando la salute dentale dei pargoli. Fermati due giri per dirgliene quattro.

Casella banana nera. Hai dimenticato la banana nello zaino di scuola per tutto il week end. Torna alla casella lavatrice.

scarica qui il pdf e gioca con tutta la famiglia!
http://burabacio.files.wordpress.com/2014/04/mammopoli.pdf

Advertisements
Standard

55 thoughts on “Mammopoli

  1. Grandi 😀
    Posso aggiungere la personale casella “alla Purulla scappa la pipì proprio nei pressi del parcheggio del tribunale, parcheggia di sbieco e fagliela fare accanto a un’auto blu anche con una certa soddisfazione”?
    Baci

  2. Ahaahahhahahahahaha ma è fantastico…condivisione immediata su fb del nuovo gioco di società che sono certa, prima o poi troveremo sugli scaffali di TOY’S e potremo dire: ” noi ci abbiamo la versione originale in pdf !!!”
    @Diamanta: o nn hai figli,o sei fra quelle che i figli le hanno sempre dormito 10 ore x notte e quindi nn sei ricorsa a tutto,compreso comprare il “fate la nanna” di Estivil appunto, salvo poi usarlo come sostituto di una zampa del comodino.
    @Mafalda :ebbene sì,capita anche nellemigliori famiglie!…peccato nn abbiamo tutte la fortuna di avere a portata di pipì un auto blu,sennò ce la farei pure io!!!

  3. Pingback: Mammatoneta (con Tiasmo!) | burabacio

  4. Pingback: Mammatoneta (con Tiasmo!) | Burabacio

      • mammadivale says:

        no ecco mi interessa: come è successo che sono cambiate le cose? spontaneamente o con aiutino? la mia ciuccia ancora la notte, e siamo a 13 mesi… scusa l’ot tremendo ma non ho resistito…
        cmq anche sec me vi vedremo presto sugli scaffali di toys…complimenti sei davvero brava (beh anche burabacio ovvio…)

  5. Fantastico !! Io aggiungerei la malattia “faccia da schiaffi” (slapface disease), ebbene sì esiste anche questa…l’ho scoperto in vacanza a Londra qualche estate fa. Fortunata io, vero ?

  6. melaverde says:

    saluta alla sabbri e siete granderrime.. le pedine-mamme però sono troppo pettinate per come la vedo io. l’amica “mio figlio invece” l’ho mollata da anni, ho fatto saltare i nervi pure alla mediatrice e ora ho le amiche emergenza pidocchi, ma tra poco mollo anche loro, che la piccola cambia ciclo scolastico (alè), testa, spalla baby one two three!!!!

  7. Geniale. GENIALE!!! Brevettatelo, mettetelo in commercio, posso condividerlo su facebook? Se mi date il permesso? Con i vostri link ovviamente. Ho tante mamme che sono sicura gradiranno!

  8. ing.francesca says:

    due grandi! come sempre! scaricato e sicuramente gradito dai mie tre figli con cui giocherò stasera!!! grazie!

  9. Bello! … io ho superato quasi tutte queste fasi, avendo un adolescente… se vi rincuora, adesso, non me la ricordo così tragica.
    Vi aspetto alle fasi “mamma come si fa la barba?” o “il professore è proprio un cretino” passando per “se ti permetti di vestirti come quella lì io non ti lascio uscire di casa (detto da lui a me)” e per ogni disturbo fisico possibile, senza mai una diagnosi…
    😉
    mezzastrega

  10. ElleBi says:

    semplicemente GENIALE!
    La mamma bionda, figa anche alle sette di mattina e che porta le Hogan con la zeppa… per caso conosci la mia ex capa? 😀

  11. Ma grazie! Sto ridendo da dieci minuti!!!
    Io sono abbonata alla casella banana nera da quando andavo alle elementari: probabilmente morirò con una banana nella borsa e mi seppelliranno con quella. 🙂

  12. È simile alla bomba cacca però quando l’hai biottata e la tieni in braccio lei ti fa la pipi addosso e te ne accorgi solo per quella sensazione di caldo che senti sulla camicia pulita.

  13. erica says:

    sei anzi siete meravigliose e spassose! ti ho scoperta quando ero incinta e continuo a leggerti ora che il mio topino ha due mesi. La banana nera nella borsa assieme a pezzi di cibarie di vario genere in decomposizione sono per me una costante da anni, felice di non essere l’unica con questa patologia! Le mamme mio figlio invece ho iniziato ad incrociarle da poco ma già mi fanno venire i nervi! un abbraccio

  14. Valentina says:

    Vale anche la focaccina nello zaino del weekend trovata ben 3 weekend dopo, vale? Io sono stata testimone di Estivil ma sono profondamente pentita, posso giocare lo stesso o sono eliminata per conflitto di interessi pregresso?

  15. Giò says:

    MiTiCHe!!!!! mi sono distratta un attimo ed ecco che per un pelo non mi perdevo questa chicca! grazie di farmi sorridere sempre! Buon weekend con i pargoli!
    Io credo che proverò a giocare:-)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s