L’armadio dei sorrisi.

Una donna da sola davanti allo specchio

che prova i sorrisi, dal nuovo al più vecchio

ne ha cinque diversi, non può fare errori

ha un appuntamento, l’aspetta là fuori.

 

Il primo sorriso le calza un po’ stretto

le stava a pennello, ma le fa difetto

è ingenuo e, a guardarlo, male si abbina

se sai che l’amore è trionfo e rovina.

 

C’è poi l’eleganza di un sorriso un po’ altero

ma invecchia, è pesante, sintetico e nero

tener le distanze non le è mai piaciuto

le manca uno stylist che le corra in aiuto.

 

Il terzo è di sfida, sfacciato, ammiccante

e dice: “Mi prendi? Sto in forma sbagliante…

hai coraggio di amarmi? son pericolosa!”.

e dice sciocchezze perché è solo una posa.

 

Il quarto lo indossa un po’ sbottonato

Ma ripensa alla nonna, un consiglio le ha dato:

“Attenta bambina, stai composta in amore,

se sorridi sguaiata ti si vede anche il cuore”.

 

E mentre si cambia, realizza pian piano

“non voglio un sorriso di seconda mano”

pensa all’uomo là fuori, non sa se è l’amore

ed è come prendesse una buca col cuore.

 

Quel vuoto nell’aria la fa sobbalzare

il viso distende ed è pronta ad andare

il giusto sorriso non si prova, si sente

negli occhi dell’altro il riflesso non mente.

 

Le assaggia la bocca, le dice “perfetto”

e le spoglia le labbra da ogni rossetto.

 

Illustrazione: Letizia Rubegni.

 

20590471_10214297761786401_1883502040_o.jpg

Advertisements
Standard

22 thoughts on “L’armadio dei sorrisi.

  1. ClaudiaLuna says:

    La profondità e la leggerezza, insieme, nelle tue filastrocche in cui tutte possiamo specchiarci un attimo almeno. Il mio compagno (da 16anni e mezzo!) al nostro primo appuntamento mi ha preventivamente dedicato Un Sorriso Solo, Un Sorriso Gratis… canzone di Gino Paoli che non conoscevo… Spero che per te, questo nuovo Sorriso sia stato (e sarà) altrettanto felice…

  2. Ornella says:

    Beh, se le tue prose mi strappano quasi sempre un sorriso e qualche volta una risata, le tue poesie-filastrocche mi commuovono matematicamente. Grazie!

  3. Alien says:

    è la prima volta che commento, anche se ti leggo sempre, ma stavolta non potevo non farlo. Sei sempre la meglio! Grazie

  4. cavallogolooso says:

    Se NON è solo una poesia… EVVAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ❤

    Mi fa sorridere una cosa: ogni giorno (io lavoro solo con non-professioniste) alle ragazze e alle donne che non si provano i sorrisi, suggerisco di farlo, per la volta dopo 🙂 Quante donne non hanno giocato con lo specchio, non diresti. E quante si … beh, nemmeno 🙂

  5. Bridigala says:

    Grazie, bellissima e vera!
    Mi sa che la stampo come poesia di agosto, c’è sempre una poesia sulla mia scrivania in biblioteca, piuttosto che il dieci agosto di Pascoli, che ormai ha triturato ehm…, meglio una filastrocca piena di spirito moderno e di piccole verità. Posso?
    Chiara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s