Il tuo nido sono le tue ali.

Il tuo nido sono le tue ali, le tue braccia chiuse al petto e nel petto il cuore si sente comodo, nel petto il cuore si sente stretto. Cullati prima di dormire, cantati una ninna nanna a bocca chiusa. Suona con le dita le ossa del costato, concediti di essere la tua musa, conta i tasti al metronomo del respiro, senti dove la pelle è sottile e dove si fa più spessa e per l’amor di dio non andare a letto arrabbiata, fai pace con te stessa.

Il tuo nido sono le tue ali, le tue braccia chiuse al petto e nel petto il cuore si sente comodo, nel petto il cuore si sente stretto. Datti ascolto, mentre parli e poi a luci soffuse, proietta un bel film sulle tue palpebre chiuse. Uno dove si ride si piange si urla di paura e per ogni virus letale si trova sempre una cura. Fai il tuo puzzle dei pensieri, all’esterno quegli lievi all’interno quelli seri e guardati bene da concludere il gioco, che un puzzle finito è un inutile oggetto, un quadro da poco.

Abbraccia il tuo lato illogico, il contro natura e dell’irrazionale che devi aver cura: è che sei nata piangendo, come l’umanità, ma ti senti tagliata per la felicità.  Lascia al domani l’ultima parola ma preparati al lusso di bastarti da sola. Perché il tuo nido sono le tue ali, le tue braccia chiuse al petto e nel petto il cuore si sente comodo, nel petto il cuore si sente stretto. E la sola certezza in questi tempi inquieti, di sorrisi tristi e di pianti lieti, di arrivi, di incontri, di amori e viavai, è che dal tuo abbraccio spicchi il volo e al tuo abbraccio tornerai.

foto: Susanita48373240_523517914801836_3633841962219470848_n.jpg

Advertisements
Standard

10 thoughts on “Il tuo nido sono le tue ali.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s